Al centro di tutto il nostro “fare Vacanze” vi sono le Persone:

  • i Vacanzieri: Persone con disabilità intellettiva, adulti e ragazzi, ognuna con esigenze e bisogni specifici, ma tutte con il desiderio di uscire dal quotidiano, vivere nuove esperienze, costruire amicizie, conoscere il mondo. Alcune necessitano di maggiore assistenza, altre di relazione: tutte ricevono rispetto, attenzione e passione.
  • I Familiari dei Vacanzieri: Persone importanti, per le quali non è sempre facile separarsi per diversi giorni dai propri cari. Durante i momenti di vacanza, i nostri Operatori diventano spesso i loro occhi, attraverso i quali essi “seguono” i Vacanzieri e “monitorano” l’andamento del soggiorno; successivamente sono i Familiari stessi che ci fanno da specchio, dandoci un riscontro sui risultati dell’esperienza vissuta dai Vacanzieri e fornendoci spunti di riflessione per il miglioramento continuo del progetto.
  • Il Coordinatore e gli Operatori: Persone scelte e formate ad hoc. Accomunate da motivazione e passione per il lavoro svolto, hanno competenze e talenti diversi, utilizzati al meglio dalla regia attenta ed esperta del Coordinatore. Insieme costituiscono il motore propulsivo della vacanza,  lavorando e interagendo costantemente.
  • Le altre Persone: ovvero tutto il resto del mondo, Persone che, in tempi e modi diversi, entrano in contatto e interagiscono con i Viaggiatori nel corso della vacanza:

Fornitori di servizi – albergatori, ristoratori, gestori di strutture ricreative, ecc. – accuratamente selezionati grazie a un importante lavoro di valutazione e programmazione che tiene conto di aspetti logistici, di capacità di relazione e di competenza gestionale nell’ambito della disabilità.

Persone incontrate casualmente durante i viaggi, con varie sensibilità, con le quali condividere anche un semplice scambio, un sorriso, una chiacchierata …..

Condividere spazi, attività, momenti di festa e di cultura è a volte complesso e richiede molta attività di mediazione e comprensione reciproca, in cambio delle quali si ottiene la possibilità di “incontrarsi” e conoscersi.